Presentazione

Scheda SUA                            Depliant informativo                    Matrice di Tuning

Poster Corso di Laurea          Poster Laboratorio professionalizzante II

"La sicurezza sei tu: diciamolo a tutti" (video realizzato dagli studenti del Corso per la "Giornata mondiale della salute e sicurezza sul lavoro" -  Ancona 28 aprile 2017)

Video di presentazione del Corso di Laurea (ed 2020)

Video di presentazione del Corso di Laurea ( ed. 2019)


In evidenza

Dopo la dott.ssa Valentina MOZZI (2019 - con la tesi “Ergolean: quando ergonomia e lean manufacturing integrano il management e la sicurezza aziendale” - comunicato stampa 2019), nell'ambito di HSE Symposium di Napoli, nella edizione 2021 sono stati premiati con borse di studio le tesi dei "nostri" Tecnici della Prevenzione dott. Marco ARCANGELI ("Studio e sperimentazione dell’utilizzo di dispositivi wearable per la valutazione dei parametri ergonomici nei luoghi di lavoro") e dott. Lorenzo ANTILI ("Smart working in periodo di emergenza da Covid-19: studio sulla percezione dello stress lavoro-correlato"). 

I due premi sono stati assegnati dalla Commissione d’Albo dei Tecnici della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro di Roma, in memoria del giovane collega dott. Giuseppe Mosca, deceduto a soli 34 anni nel novembre 2020 a causa della pandemia da Covid-19.

La Commissione Scientifica dell’HSE Symposium ha inoltre attribuito una “menzione speciale” al lavoro del dott. ARCANGELI (comunicato stampa 2021).

L'onore della pubblicazione del proprio paper l'ha anche il dott. Lorenzo GIUSTOZZI, che ha concorso con il lavoro "Implementazione di un sistema integrato della sicurezza per un impianto di trattamento di miscele bifase"

    


"La sicurezza sei tu: diciamolo a tutti" (video realizzato dagli studenti del Corso di Laurea per la Giornata mondiale della salute e sicurezza sul lavoro -  Ancona 28 aprile 2017) comunicato stampa


Il Corso di Laurea Triennale in Tecniche della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro ha lo scopo di formare operatori cui competono le attribuzioni previste dal Decreto del Ministero della Sanità del 17 gennaio 1997, n° 58 e s.m.i..

I laureati svolgono con autonomia tecnico professionale attività di prevenzione, verifica e controllo in materia di igiene e sicurezza ambientali nei luoghi di vita e di lavoro, di igiene degli alimenti e delle bevande, di igiene e sanità pubblica e veterinaria, in regime di dipendenza o libero professionale, nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale, presso tutti i servizi di prevenzione, controllo e vigilanza previsti dalla normativa vigente e presso strutture ed aziende private. I laureati operanti nei servizi con compiti ispettivi e di vigilanza sono, nei limiti delle loro attribuzioni, Ufficiali di polizia giudiziaria

 

Nell'ambito dell'esercizio della professione presso strutture del Servizio Sanitario Nazionale, il Tecnico della Prevenzione:

 - istruisce, determina, contesta le irregolarità rilevante e formula pareri nell'ambito delle proprie competenze;

 - vigila e controlla in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, igiene e sanità pubblica e veterinaria, nonché in materia di prevenzione sanitaria e ambientale;

 - collabora con l'Amministrazione giudiziaria per indagini sui reati contro il patrimonio ambientale, sulle condizioni di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro e sugli alimenti;

 - partecipa ad attività di studio, didattica e consulenza professionale nei servizi sanitari;

 - contribuisce alla formazione del personale e collabora direttamente all'aggiornamento relativo al proprio profilo professionale e alla ricerca.

Nell’ambito dell’esercizio libero professionale ovvero alle dipendenze di strutture e aziende private, svolge attività di consulenza e di gestione delle pratiche e degli adempimenti normativi previsti nei settori richiamati .

È qualificato per rivestire incarichi all’interno dei Servizi di Prevenzione e Protezione (Responsabile o Addetto) e per ricoprire altri ruoli nell’ambito degli obblighi previsti dal D.L.gs 81/08. 


 

Abilitazioni professionali aggiuntive del Corso di Laurea

Il Piano degli studi del Corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di lavoro organizzato dall'Università Politecnica delle Marche, prevede inoltre l'acquisizione delle seguenti abilitazioni:

  • Attestato per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Aziendale (R.S.P.P.) - Modulo C

I laureati del Corso potranno svolgere la funzione di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (R.S.P.P.) nelle Aziende di qualsiasi macrosettore, essendo inserito nel piano degli studi il Modulo C per R.S.P.P., secondo quanto indicato nell'Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016.

  • Attestato di idoneità Tecnica per l'espletamento dell'incarico di "Addetto Antincendio" in Aziende a rischio di incendio elevato.

L'abilitazione di "addetto" antincendio in aziende a rischio di incendio elevato, conseguita ai sensi del D.M. 3 settembre 2021 viene rilasciata dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.

  • Attestato per Responsabile del Rischio Amianto

Tale figura ha compiti di controllo e coordinamento di tutte le attività manutentive che possono interessare i materiali con amianto. (L.257/1992 e D.M. 06 settembre 1994).

  • Attestato per incaricato dell'attuazione delle misure di Primo Soccorso

L'abilitazione di "addetto" della attuazione delle misure di primo soccorso in Azienda segue gli obiettivi didattici ed i contenuti formativi indicati dal D.M. 388/2003.